Vi siete mai chiesti quali sono le 10 nazioni dove c’è più parità tra donna e uomo (sul lavoro ed in generale)? Al giorno d’oggi l’essere umano ha fatto grandi passi avanti in tanti campi come ad esempio la tecnologia e l’intelligenza artificiale, però c’è un cruccio che ci portiamo ancora dietro: non in tutte le nazioni le donne hanno gli stessi diritti e poteri degli uomini. In alcune nazioni la situazione è migliore ed in altre è peggiore. In questo articolo vi mostriamo la classifica delle 10 migliori nazioni dove la donna ha più diritti e riceve più rispetto, sia sul mondo del lavoro che nella vita quotidiana.

Capire dove e come trovare lavoro all’estero

Le 10 nazioni con più parità tra donna e uomo

La classifica è stata stilata da National Geographic che ha preso in considerazione vari aspetti per poter quindi decidere quali siano le nazioni che offrono più partita tra uomo e donna. Gli aspetti che sono stati presi in considerazione per stilare la classifica sono stati principalmente: rappresentanza delle donne nel governo nazionale, percentuale di donne in posizioni lavorative strategiche, numero di violenze domestiche, sicurezza delle città, numero di violenze di gruppo e numero di norme discriminanti.

Andiamo quindi a vedere quali sono le 10 nazioni dove la donna riceve sul lavoro e nella vita quotidiana più rispetto.

10) Germania: La nazione tedesca viene premiata dal basso numero di violenze sulle donne e dalla bassa differenza che c’è tra percentuale di uomini e donne che ricoprono incarichi importanti. Sul nostro sito potete trovare una sezione apposita con tutte le ultime offerte di lavoro in Germania.

9) Irlanda: L’Irlanda guadagna molti punti sull’aspetto delle norme legislative che tutelano il ruolo della donna nella società. Oltre l’aspetto legale, l’ottima situazione lavorativa fa balzare la piccola nazione nella top 10. Viviallestero.com vi aiuta a trasferirvi nella capitale Dublino e vi aiuta anche a trasferirvi a Cork, seconda città d’Irlanda.

8) Regno Unito: Come per la nazione irlandese, anche il Regno Unito ha un’ottima politica che tutela il ruolo delle donne. Inoltre il numero di violenze private e di gruppo è inferiore alla media europea. Purtroppo da quando è entrata in vigore la Brexit, per noi italiani è più difficile trasferirsi a Londra e in tutta la nazione britannica. Comunque sia abbiamo pubblicato un articolo per chi vuole ugualmente cercare un lavoro a Londra.

7) Estonia: La piccola nazione estone è apparsa anche nella top 10 delle nazioni con la migliore qualità della vita. È anche una nazione molto sicura con diverse norme a favore della tutela del ruolo della donna. Se siete interessati a questa nazione, potete leggere l’interessante intervista a Marco, italiano che vive in Estonia.

6) Olanda: Non poteva mancare la nazione olandese in questa speciale classifica. I Paesi Bassi hanno un bassissimo numero di violenze sulle donne ed inoltre anche le norme legislative mettono alla pari il ruolo della donna e dell’uomo nel mondo lavorativo. Per questo ed altri motivi può essere interessante cercare lavoro in Olanda. Date un’occhiata alla pagina con tutte le ultime offerte di lavoro per noi italiani in Olanda.

5) Svezia: Vi anticipiamo che la Svezia è soltanto la prima delle nazioni della Scandinavia che ne fanno da padrona in questa particolare classifica. La Svezia primeggia in parità lavorative tra donne e uomini. Allo stesso tempo è anche una nazione molto sicura dove vivere. Se volete trovare delle offerte di lavoro per italiani in Svezia, sapete già dove cercarle!

4) Danimarca: Come dicevamo, in quarta posizione troviamo un’altra nazione scandinava. Il discorso è molto simile a quello fatto per la Svezia. Le donne hanno molti più diritti che in altre nazioni. Ed eccovi anche la nostra immancabile pagina con le ultime offerte per italiani in Danimarca.

Gold Coast 300 250

3) Finlandia: Non ci spostiamo di molto per trovare la nazione che ricopre l’ultimo gradino del podio di questa classifica. Ad Helsinki ed in tutto il resto della nazione il numero di violenze sulle donne è veramente basso ed anche le normative offrono una vera parità tra i sessi. Anche in questo caso, vi consigliamo la nostra pagina con le ultime offerte di lavoro per italiani in Finlandia.

2) Australia: Per la seconda posizione andiamo dall’altra parte del mondo, più esattamente in Australia. La nazione australiana offre totale assistenza e tutela alle donne. Molte posizioni lavorative di elevata importanza sono proprio ricoperte da donne. Vi ricordiamo che per lavorare in Australia noi italiani abbiamo bisogno di un valido visto lavorativo e il più semplice da richiedere è sicuramente il Working Holiday VISA.

Testimonianza Mery

1) Norvegia: La vincitrice è la quarta nazione scandinava presente in questa top 10. Primeggia in molte delle categorie prese in considerazione: bassissimo numero di violenze sulle donne, norme che non discriminizzano in alcun modo, buona rappresentanza nel governo e tante opportunità lavorative. Forse trasferirsi in Norvegia non è poi così una cattiva idea? Guardiamo allora tutte le offerte di lavoro per gli italiani in Norvegia.

In che posizione si trova l’Italia? Per una volta possiamo essere abbastanza orgogliosi del nostro Bel Paese. Infatti l’Italia non si piazza poi così lontana dalla top 10, andando a ricoprire la posizione numero 16.

Vi state invece chiedendo quali siano le peggiori 10 nazioni al mondo in termini di rispetto verso il ruolo della donna? Eccovi subito accontentanti:

158) Somalia

159) Chad

160) Mali

161) Repubblica Democratica del Congo

162) Iraq

163) Sudan

164) Pakistan

165) Siria

166) Afghanistan

167) Yemen