In questa pagina troverete un elenco di molte offerte di lavoro negli hotel di Valencia. Il settore dell’ospitalità a Valencia, città situata sulla costa orientale della Spagna, si caratterizza per una varietà di strutture che vanno dagli eleganti hotel nel centro storico alle accoglienti pensioni lungo la costa. La struttura di questo settore è influenzata dalla ricchezza culturale e dalla storia della città, che attraggono turisti da tutto il mondo. Se stai pensando ad un possibile trasferimento leggi la nostra guida  I 10 lati positivi del vivere a Valencia”.

Eccovi tutte le ultime offerte di lavoro negli alberghi di Valencia:

Testimonianza Mery

Il settore dell’ospitalitá a Valencia

Nel centro di Valencia, troviamo numerosi hotel di lusso che offrono servizi di alta qualità e una vasta gamma di comfort per soddisfare le esigenze dei viaggiatori più esigenti. Questi alberghi spesso si concentrano su un design moderno e sofisticato, offrendo anche servizi come spa, ristoranti gourmet e piscine panoramiche.

Lungo la costa, invece, si trovano pensioni e alberghi più informali, ideali per coloro che cercano un soggiorno rilassante vicino al mare. Queste strutture spesso offrono un’atmosfera accogliente e familiare, con camere luminose e colorate e una varietà di servizi per garantire il comfort degli ospiti. Inoltre, il settore dell’ospitalità a Valencia include anche una vasta gamma di opzioni di alloggio alternativo, come bed and breakfast, ostelli e appartamenti turistici, che si adattano alle esigenze di diversi tipi di viaggiatori, dalle famiglie agli zaino in spalla. In sintesi, la struttura del settore dell’ospitalità a Valencia riflette la sua diversità culturale e geografica, offrendo una vasta gamma di opzioni per ogni tipo di viaggiatore.

Se stai cercando casa a Valencia il nostro articolo “I migliori e peggiori quartieri dove cercare casa a Valencia può esserti davvero utile per decidere dove stabilirti.

Tr a Valencia con la famiglia MFEE Bannerino

Lavorare negli hotel di Valencia

I posti di lavoro in un hotel sono molteplici e questo attira molte persone in questo settore. Il settore alberghiero a Valencia e in Spagna in generale,  ha un peso rilevante nel mercato del lavoro e nell’economia del paese grazie al turismo. Per questo motivo è un settore con una forte richiesta di personale, sia in estate che in inverno, che copre una grande diversità di profili.

D’altro canto, lavorare in un albergo offre una serie di vantaggi unici. Ad esempio, è un’ottima opzione se stai cercando un lavoro temporaneo o part-time. Inoltre, per alcuni lavori, non avrai bisogno di esperienza precedente o di una formazione accademica approfondita. Sebbene le qualifiche per lavorare in un hotel possano variare a seconda del lavoro, normalmente vengono valutate le seguenti competenze:

  • abilità linguistiche
  • orientamento al servizio
  • lavoro di squadra
  • buon servizio clienti
  • comunicazione
  • flessibilità
  • Voglia di imparare
  • Risoluzione dei problemi.

Come abbiamo ampiamente visto la conoscenza delle lingue è fondamentale in questo settore, migliora il tuo livello di inglese con questi corsi online economici

Come scrivere un curriculum per lavorare in hotel

In un albergo lavorano le più diverse figure professionali, dai direttori, professionisti di alto livello che garantiscono la sicurezza e l’efficienza degli alloggi, agli addetti alla reception, cameriere e camerieri, e altri lavoratori, per garantire il funzionamento ottimale della struttura. Qualunque posizione sceglierai, ti diremo quali sezioni non devono mancare nel tuo curriculum per lavorare in un hotel, le competenze che puoi includere e, soprattutto, come presentarle correttamente.

Scrivere un curriculum dettagliato è un passo fondamentale per impressionare i responsabili delle assunzioni, differenziarsi dalla concorrenza e aumentare le possibilità di ottenere un lavoro. Non si può dire che esista una sezione più rilevante di un’altra, ma è fondamentale puntare su una buona scrittura e su una presentazione pulita e sobria, oltre che visivamente gradevole. Di seguito sono elencate le sezioni più comuni di un curriculum:

  • Intestazione e dati personali: di solito sono evidenziati con un colore di sfondo e includono informazioni personali e di contatto e una fotografia tipo tessera. Non dimenticare di includere in questa sezione i tuoi profili sui social network professionali e il tuo sito web, se ne hai uno.
  • Profilo professionale: è una breve sintesi dell’insieme dei talenti e delle competenze di una persona. Iniziare un curriculum con un riassunto professionale è un modo molto efficace per creare una prima impressione positiva, soprattutto se non è allegata anche una lettera di presentazione. In questo profilo puoi scrivere da tre a cinque frasi che descrivano brevemente la tua esperienza, la tua formazione, le tue motivazioni e il tuo approccio al settore alberghiero. Per scriverlo non perdere di vista queste tre domande: chi sei, cosa desideri e cosa puoi offrire.
  • Esperienza lavorativa: dovresti includere una sezione che riassuma la tua esperienza lavorativa. Elenca le tue posizioni precedenti in ordine cronologico inverso, a partire dalla posizione attuale o dal ruolo più recente, poi includi i tuoi compiti e responsabilità abituali sotto forma di un elenco per dare maggiore rilevanza alle tue capacità professionali.
  • Formazione: È essenziale includere una sezione relativa alla tua istruzione nel tuo curriculum per dimostrare il tuo background formativo. Puoi elencare i tuoi master, lauree o diplomi in ordine cronologico inverso, partendo dal più recente. Devi includere il nome e l’ubicazione della scuola o dell’università, il tipo di laurea o diploma che hai conseguito, l’area di studio e l’anno in cui ti sei laureato.
  • Lingue parlate: data la natura del settore dell’ospitalità e del turismo, parlare più lingue è una competenza essenziale per lavorare in una struttura di questo tipo e comunicare con potenziali clienti e dipendenti stranieri. Ordinale sia per livello di conoscenza che per accreditamenti ottenuti, e non dimenticare di includere il livello di competenza. La cosa più comune è che le lingue vengono accreditate prendendo come riferimento il Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER), che classifica i livelli delle lingue con codici che vanno da A1 (livello base) a C2 (padronanza completa) e non dimenticare di menzionare anche la o le tue lingue materne.
  • Competenze: comprendono le competenze personali e le conoscenze avanzate che meglio si adattano alla posizione per la quale ti stai candidando. Il modo per aggiungerli al documento sarebbe sotto forma di elenco, con una breve descrizione, oppure creando una tabella che specifichi il livello di conoscenza.

Ricorda che oltre al nostro servizio di ottimizzazione e traduzione, puoi contare anche sulla nostra guida dedicata alla stesura di un curriculum in inglese.