Siete anche voi nella fase della vostra vita in cui dite “Voglio andare a vivere in Australia, ma non so come fare”? In questo articolo cerchiamo di fare un po’ di chiarezza. Come vi abbiamo anche detto nel nostro articolo specifico, il Working Holilday VISA ed il Student VISA sono i due visti che vi offrono più opportunità di entrare in Australia per motivi di lavoro (e di studio).

Andare a vivere in Australia, come fare?

Partiamo infatti dallo studio. Se volete solo studiare, occorre uno student visa. Non è troppo difficile ottenerlo, siete italiani e l’Italia è ben vista in questo paese. Dovete infatti sapere che la richiesta del visto in Australia varia in base alla nazionalità della persona che lo richiede.

Quindi noi italiani possiamo almeno in questo caso ritenerci fortunati. Gli altri aspetti che vi serviranno per essere presi in considerazione per un visto Student è quello di essere “persone per bene”, non avere procedimenti penali alle spalle e non avete precedentemente combinato casini vari con i visti in Australia e altre nazioni.

Prima di richiedere lo Student visa dovete individuare la scuola che intendete frequentare. Potete seguire corsi professionali o corsi universitari, noi di Viviallestero.com vi possiamo aiutare a trovare il corso più adatto alle vostre caratteristiche. Vi basterà inviare un’email all’indirizzo admin@viviallestero.com con oggetto “Student VISA Australia” specificando questi dati: nome, cognome, data di nascita, titolo di studio e in quale città australiana vi vorreste trasferire.

IMPORTANTE: ricordatevi che col visto Student potete lavorare per qualsiasi datore di lavoro, senza limiti di lunghezza del contratto, ma soltanto per 40 ore ogni due settimane (eccetto durante le pause del corso che state frequentando).

E ora veniamo al visto più popolare, il Working Holiday Visa. Molto semplice da ottenere, si fa tutto online e in meno di 24 ore lo ricevete via email (anche in questo caso perché siamo italiani e ce lo rilasciano senza problemi). Con questo visto si può vivere e lavorare sul territorio australiano per 1 anno intero. Gli unici limiti imposti a chi possiede questo tipo di visto sono: si può lavorare la massimo 6 mesi per lo stesso datore di lavoro dopodichè bisogna cambiare lavoro; si può studiare per un massimo di quattro mesi.

Questi sono i requisiti necessari per poter richiedere un visto Working Holiday VISA:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni (compresi)
  • non avere nessun figlio a carico
  • avere un valido passaporto di uno dei paesi riconosciuti, tra cui l’Italia
  • essere all’estero al momento della richiesta del visto
Gold Coast 300 250

Dalla data di rilascio si ha tempo massimo 12 mesi per entrare in Australia e dalla data di ingresso nel paese si può stare massimo 12 mesi sul territorio.

Dopo la fine del primo anno, esiste anche la possibilità di ottenere un secondo Working Holiday Visa: basta spendere minimo tre mesi in una delle farm (fattorie) del paese e aiutare i farmers nei lavori quotidiani che possono variare tra housekeeping, sellare i cavalli, raccogliere frutta o altro…insomma se vi piace (o se ve la fate piacere) la vita da contadino, potete richiedere il secondo Working Holiday VISA.

FATE BENE ATTENZIONE: Anche per il secondo WHV bisogna possedere possedere gli stessi requisiti del primo, per cui anche se avete svolto i 3 mesi in farm, ma (ad esempio) avete superato i 35 anni, non vi verrà rilasciato il secondo visto.

Seguici su Tiktok