E’ pazzesco quanto la procedura del passaporto e la burocrazia in generale rendano schiava la nostra vita… Non ce ne rendiamo conto ma tutta la nostra esistenza sembra tesa a ricordarci di pagare la tal bolletta o di risolvere il nuovo rompicapo burocratico.

La procedura del passaporto

Sembra fatto apposta per non permetterci di pensare liberamente essendo la nostra mente sempre piena di problemi da risolvere. Abbiamo già parlato in un post precedente quanto ci sembri assurdo che per viaggiare da una terra all’altra serva un permesso e questo fatto di dover chiedere sempre ad una autorità superiore qualsiasi cosa uno faccia, ci sta facendo diventare veramente insofferenti… Ma perchè devo avere un passaporto? Perchè devo avere una carta d’identità? Perchè devo avere una residenza? Per far si’ che io sia controllata in tutto e per tutto…

Questa condizione, una volta presa coscienza di cio’, fa si che sorgano in noi dei sentimenti di ribellione, un leggero disagio al quale non sappiamo dare un nome, è qualcosa di impalpabile… La senti scorrere velocemente tra le dita e non riesci a fermarla, come i granellini di una clessidra che scivolano inesorabilmente… L’unico modo per fermarla è ribaltarla. Ma abbiamo ancora bisogno di burocrazia c….!!!!! E allora… Prima cosa: fare il passaporto (40 Euro circa di marca da bollo + 40 Euro circa di bollettino), dopodichè non appena lo avro’ in mano, vorrei richiedere la WHV on line, prima di compiere 30 anni e quindi prima del 18 giugno. Con la WHV ho tempo un anno per entrare in Australia, non mi è ancora chiaro se lavorando 88 giorni nelle farm ho diritto lo stesso al secondo anno di WHV oppure avendo 31 anni non posso usufruirne. Per fortuna la richiesta del visto on line sembra piuttosto semplice ed ottenibile in poco tempo. Wilmer sta ancora decidendo se fare una student visa o un visto turistico. Il visto turistico dura 3 mesi ma durante il periodo di permanenza non si può lavorare nè cercare lavoro altrimenti vieni bannato dall’Australia.

Lo Student VISA invece dura il periodo di durata del corso di studi al quale ci si iscrive (corso di lungue, professionale, universitario ecc.) più un mese alla fine e permette di lavorare per un massimo di 20 ore a settimana.

Con lo Student VISA è possibile entrare in Australia fino a 3 mesi prima l’inizio del corso, durante questo periodo non si può lavorare ma si può cercare lavoro. Per richiederlo è necessario prima iscriversi e pagare il corso, viene rilasciato il codice del corso che servirà e dovrà essere inserito nella richiesta del visto. Per fare tutto ciò stiamo valutando se contare solo sulle nostre forze oppure affidarci ad una agenzia. La prima ci ha fatto un’offerta interessante, considerando che i costi di agenzia sono a carico delle scuole, ma stiamo ancora valutando… Per ora attendiamo con ansia i passaporti per incamminarci sulla strada di ciò che sarà la nostra nuova vita!