Se hai in mente l’idea di studiare o lavorare in Irlanda, vivere a Cork dovrebbe essere una delle tue scommesse sicure. Questa piccola città (e tuttavia la seconda più grande d’Irlanda) situata nel sud-ovest del paese ha un’atmosfera molto diversa dalle altre del Paese e un’economia molto florida anche grazie alle multinazionali che hanno deciso di stabilire qui le loro sedi operative. In questo articolo cercheremo di darti tutti gli elementi per comprendere perché trasferirsi a Cork puó davvero essere una buona idea.

Il trasferimento a Cork in Irlanda

INDICE
  • Vivere a Cork
  • Cosa fare a Cork
  • Lavorare a Cork
  • Il costo della vita a Cork
  • Conclusioni
Clicca qui Fatti aiutare a trasferirti all'estero

Vivere a Cork

La contea di Cork, nel Munster, è la più grande delle contee moderne di questa repubblica. Cork, la città principale di questa contea, è uno dei posti migliori che puoi trovare in Irlanda. Ciò è evidente dal momento che questa pittoresca città, il cui numero di abitanti non supera i 200.000, riceve ogni anno migliaia di studenti e turisti che provengono da tutti gli angoli del mondo per lasciarsi sedurre dal suo fascino.

A Cork vedrai persone di tutte le culture vivere in comunità, tra l’altro grazie al fatto che qui possiamo trovare l’Università di Cork, una delle più prestigiose al mondo. Ciò rende Cork una città universitaria, dal ritmo attivo e giovane, e con tantissime cose da fare.

La seconda città più importante d’Irlanda è il mix perfetto tra tradizione e modernità. Se vuoi vivere in un luogo pieno di opportunità, circondato da paesaggi impressionanti, con una popolazione accogliente, una ricca cultura musicale e gastronomica, Cork può essere la tua prossima destinazione. Inoltre, a differenza del resto delle grandi città irlandesi, Cork ha un numero medio di giorni di sole all’anno piuttosto elevato. Non ci sono molte variazioni di temperatura tra le stagioni, motivo per cui il clima a Cork è meglio classificarlo in due periodi: da ottobre ad aprile e da maggio a settembre. Tra maggio e settembre le temperature oscillano in media tra i 10 e i 18 gradi, quindi in questi quattro mesi il clima di questa contea dell’Irlanda permette di godersi molto di più le attività all’aria aperta e le gite nella zona. In questo periodo, inoltre, anche le piogge danno tregua e si concentrano in circa 13 giorni al mese. Nel resto dell’anno, invece, le temperature minime possono aggirarsi intorno ai 5 gradi, le massime intorno ai 12 e la pioggia è presente in più della metà dei mesi. Tuttavia, è proprio l’abbondanza di precipitazioni che mantiene il verde così caratteristico del paese, per cui rimarrai a bocca aperta ovunque tu vada.

Se vuoi una mano con il trasferimento non dimenticare che possiamo aiutarti, dai un’occhiata qui.

Cosa fare a Cork

Al di là del tempo, vivere nella seconda città più grande d’Irlanda non dovrebbe preoccuparti, perché c’è sempre qualcosa da fare. Non dimenticare di mettere in valigia un capo verde o di acquistarlo se arrivi a vivere a Cork a marzo. Il giorno di San Patrizio viene celebrato qui e in tutta l’Irlanda. Poi, a maggio, c’è il Festival corale internazionale per gli amanti della musica che vogliono saperne di più sulla cultura gaelica. Il Midsummer Festival è un altro degli eventi più importanti di Cork e di tutta l’Irlanda che attira più che mai il turismo. Si celebra dal 21 al 30 giugno ed è un grande concentrato di teatro, danza, arte di strada, storia e molto altro. Sempre a giugno si svolgono il Cork Harbour Festival e la Cork City Marathon e a proposito di sport, a luglio si svolge il Festival del Ciclismo. Anche la comunità LGTBI+ può sentirsi a casa vivendo a Cork, poiché hanno il loro appuntamento per esprimere il loro orgoglio tra luglio e agosto al Cork Pride. E per immergersi nella storia, ad agosto c’è anche l’Heritage Open Day. Poi, a settembre si svolge la Notte della Cultura e ad ottobre il Festival del Jazz e il Festival del Folklore.

Potete immaginare come dev’essere trascorrere il Natale a Cork. Sai già che è una città piena di vita e movimento. Insomma ogni mese dell’anno è pieno di festival o appuntamenti per arricchire la tua esperienza.

Se vi abbiamo  parlato degli eventi e dei programmi che potete realizzare mentre vi adattate alla vita a Cork (il che non è affatto difficile), ora menzioneremo le attrazioni che potete e dovreste visitare in qualsiasi periodo dell’anno, perché sono lì permanentemente e ti aspettano.

Cattedrale di San Finbar: è una colossale costruzione in stile neogotico che segna il punto di origine storica della città. È consacrato al santo patrono locale, che nel corso del VII secolo fondò, sul sito oggi occupato dal tempio, un piccolo monastero su una zona paludosa. Infatti Cork significa “palude” in irlandese, lo sapevi? La sede si trova sulla riva sud del fiume Reed e il biglietto costa 6€.

Parco Fitzgerald: il parco deve il suo nome a Lord Edward Fitzgerald, che organizzò l’Esposizione Internazionale di Cork nel 1902. Questo vasto giardino si trova a nord e ospita eventi sportivi e ricreativi. Inoltre, puoi trovare altri punti di interesse oltre a prendere aria fresca. Qui si trova il Museo Municipale e la statua di Michael Collings, figura importante per l’indipendenza irlandese.

Il mercato inglese: si tratta di un pittoresco centro di rifornimento comunale, considerato tra i più antichi d’Europa, risalente al XVIII secolo. Se ti piace fare shopping, ma non esattamente fare shopping in un centro commerciale, non puoi fare a meno di fare una passeggiata nell’English Market. La varietà di prodotti naturali e tradizionali fa scalpore tra i turisti e la gente del posto. Buoni prezzi, prodotti freschi e assaggi della cucina tradizionale irlandese rendono questo mercato il miglior centro commerciale da vedere a Cork.

Lavorare a Cork

Come accennato all’inizio, diverse multinazionali hanno la loro base operativa a Cork. Ricordiamo che è la seconda città più importante d’Irlanda dopo Dublino e ciò significa che anche qui le opportunità di lavoro sono accessibili e varie. È solo questione di creare un buon curriculum e di inserirlo con attitudine. I lavori più richiesti a Cork sono proprio quelli che provengono da queste multinazionali, Amazon, Apple e Deloitte che sono solo alcune delle aziende più importanti al mondo che hanno la loro sede in questa città. Ecco perché decidere di trasferirsi lì per un periodo per lavorare in una di queste aziende è senza dubbio un’idea molto interessante, anche se per farlo è necessario avere prima una buona base di inglese e una buona esperienza e preparazione

Tra le posizioni più richieste troviamo: 

  • Direttore del marketing
  • Ingegnere del software
  • Direttore delle risorse umane
  • Ingegnere esperto in automazione
  • CFO
  • Docenti universitari

Ci sono anche lavori meno qualificati per i residenti internazionali che non hanno ancora padroneggiato la lingua, le posizioni più comuni per iniziare a lavorare a Cork come immigrato sono nelle aree turistiche: bar, ristoranti, e bar, ecc. e tra le figure piú richieste ci sono:

  • Cameriere: Cork è una città turistica, riceve molti visitatori e il settore alberghiero richiede personale
  • Barista: ci sono molte catene di caffè come Starbucks che hanno bisogno di dipendenti per servire tutti i clienti che ricevono quotidianamente
  • Barman: i pub irlandesi non si prendono cura di se stessi e sono molti gli studenti internazionali che decidono di studiare la mattina e guadagnare soldi la sera lavorando al bar di alcuni dei pub più famosi della città.
  • Impiegato: alcuni dei marchi più famosi hanno negozi nella città di Cork, Zara e le altre catene low-cost, spesso cercano personale per servire i propri clienti e consigliarli al meglio.

Se hai bisogno di piú consigli consulta la nostra guida “lavorare a Cork”.

Seguici su Instagram

Il costo della vita a Cork

Il costo della vita a Cork è moderato ma non del tutto basso. Ad esempio possiamo dire che è almeno il 20% in meno di quanto ti costerebbe vivere a New York o Londra.

Oltre alle spese più pesanti come l’affitto e le bollette, devi considerare tutte quelle spese quotidiane di base che dovrai coprire per vivere a Cork. Ad esempio in generi alimentari e forniture varie potrebbe essere necessario investire circa 300 euro al mese, cibo e beni di prima necessità non hanno costi molto elevati. Anche se l’importo finale dipenderà in realtà dalle tue abitudini di spesa.

Per quanto riguarda l’alloggio, troverai molte opzioni diverse a seconda di quella che meglio si adatta alle tue esigenze.Se hai intenzione di  studiare in universitá, puoi cercare un soggiorno in una residenza universitaria il cui valore potrebbe essere compreso tra 300 e 600 euro al mese, tuttavia è normale che la maggior parte delle residenze universitarie non disponga di molti posti poiché sono le prime ad essere prenotate dagli studenti internazionali. Ma non preoccuparti perché ci sono molti altri modi per ottenere un alloggio comodo e adatto alle tue tasche, ad esempio ci sono programmi di studio che ti aiutano a soggiornare presso una famiglia irlandese che è una delle forme di alloggio più economiche per gli studenti. Se desideri qualcosa di più privato puoi trovare qualcosa per te tra i 400 e i 900 euro al mese, a seconda del quartiere scelto. Bisogna considerare anche i costi di elettricità, acqua e internet, che insieme possono aggirarsi intorno ai 100 euro al mese. Per quanto riguarda i trasporti, dipenderà dai tuoi percorsi, ma potresti investire un massimo di 50 euro al mese. Puoi farti un’idea del costo della vita quando vivi e studi a Cork con questo elenco di prezzi approssimativo:

  • Pranzo in ristorante semplice € 15,00
  • Pasto per 2 in ristorante di livello superiore € 62,50
  • Birra, mezzo litro € 5,00
  • Latte, un litro € 0,90
  • Riso, un chilo € 2,17
  • Uova, una dozzina € 2,81
  • Formaggio, un chilo € 9,22
  • Pollo, un chilo € 8,65
  • Biglietto dell’autobus € 2,40
  • Tariffa base taxi € 4,00
  • Piano Internet € 49

Infine per abbattere uno dei costi che vivamente vi consigliamo di affrontare se decidete di trasferirvi a Cork, potete considerare l’idea di  studiare inglese online. Sarà certamente un buon investimento che vi permetterá di vivere meglio e di poter ambire a posizioni lavorative migliori.

Capire dove e come trovare lavoro all’estero

Conclusioni

In conclusione, trasferirsi a Cork rappresenta una scelta sicura per coloro che desiderano studiare o lavorare in Irlanda. Questa vivace città nel sud-ovest del paese offre un mix unico di tradizione e modernità, con un’atmosfera accogliente e una ricca vita culturale. Con la sua economia fiorente, alimentata dalle multinazionali che vi hanno stabilito le loro sedi operative, Cork offre un‘ampia gamma di opportunità lavorative, soprattutto nei settori del marketing, dell’ingegneria e delle risorse umane.

Oltre alle opportunità lavorative, Cork offre anche tante attività ricreative e culturali per arricchire l’esperienza dei residenti. Con festival e eventi che si svolgono durante tutto l’anno, non c’è mai un momento noioso a Cork. Inoltre, le attrazioni storiche e naturali della città, come la Cattedrale di San Finbar e il Parco Fitzgerald, offrono un’ulteriore ricchezza da esplorare.

Per quanto riguarda il costo della vita, Cork offre un buon compromesso tra accessibilità e qualità. Anche se i costi possono essere superiori rispetto ad altre città, sono comunque inferiori rispetto a metropoli come New York o Londra. Con una varietà di opzioni di alloggio e un costo della vita moderato, Cork rimane un’opzione accessibile per coloro che desiderano vivere e lavorare in un ambiente stimolante e accogliente.

In sintesi, trasferirsi a Cork offre un’opportunità unica di immergersi in una comunità vibrante e dinamica, con opportunità di lavoro, divertimento e cultura. E  per coloro che cercano una nuova avventura in Irlanda in generale leggete la nostra guida: “ i lati positivi del trasferirsi in Irlanda”.