Con decreto del 19/09/2012, l’Istituto ICOTEA è stato inserito dal MIUR nell’elenco dei soggetti qualificati e accreditati per la formazione del personale della scuola.

I Corsi di Perfezionamento sulla Metodologia CLIL e per Animatore Digitale proposti da ICOTEA, hanno un monte di 1500 ore ciascuno per una durata di 12 mesi e permettono di conseguire, per corso, 60 CFU.

Il primo corso si rivolge a tutti i docenti di discipline non linguistiche interessati all’attuazione di programmi di istruzione attraverso una lingua straniera, promuovendo lo sviluppo di competenze multiculturali, plurilinguistiche e comunicative. E’ un Corso che aiuta la scuola ad avere un ruolo importante nei processi di integrazione e convivenza tra  lavoratori e cittadiniprovenienti da culture e lingue diverse.

Il secondo corso (Animatore Digitale) si rivolge invece a docenti particolarmente impegnati nell’innovazione che dovranno guidare i processi di attuazione del Piano Nazionale della Scuola Digitale (PNSD) nei loro istituti.

I due Corsi di Perfezionamento Icotea presentano molteplici vantaggi economici:

innanzitutto la disponibilità di usufruire del Voucher formativo finanziato dalla UE, contributo a copertura parziale dell’importo totale di ciascuno dei due Corsi. il costo si riduce così da € 999,00 ad € 649,00, IVA compresa. E’ indispensabile, però, che l’iscrizione avvenga entro e non oltre il mese di Marzo 2018.

Il secondo vantaggio consiste nella facoltà di rateizzazione dell’investimento richiesto. Una prima quota viene versata all’atto dell’iscrizione (€ 249,00), mentre l’integrazione a saldo (€ 400,00) potrà essere corrisposta entro la fine del corso, senza alcun costo aggiuntivo.

Viviallestero Icotea Marzo 2018

Il terzo vantaggio risiede nella possibilità che ICOTEA, in qualità di istituto formativo ministeriale accreditato ai sensi della Direttiva MIUR 170/16 (Codice Esercente ZAIXV), fornisce ai docenti: la possibilità di iscriversi al Corso usufruendo della Carta del Docente (€ 500), compatibile con il Voucher formativo finanziato dalla UE.

Il quarto vantaggio riguarda la possibilità per i partecipanti ai due Corsi di ottenere, sia da parte delle amministrazioni pubbliche che da parte di quelle private, il riconoscimento dell’esonero dal servizio mediante permessi per diritto allo studio di 150 ore annuali.

 

Dal punto di vista didattico, le qualità peculiari dei due Corsi sono le seguenti:

  • le lezioni e gli esami si svolgono in modalità blended (online + videoconferenza + videolezioni);
  • il Corso dispone di un Portale Formativo attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7;
  • le lezioni, erogate in modalità blended, possono essere seguite dai corsisti direttamente tramite computer, da qualsiasi posto ed in qualsiasi momento;
  • le stesse lezioni sono attivate entro 24 ore dalla data di iscrizione;
  • gli studenti usufruiscono di un Tutor che, entro 24 ore, risponderà a tutti i quesiti.

 

Anche i benefici professionali che i due corsi presentano sono cospicui:

  • per i docenti inseriti nelle Graduatorie ad esaurimento ai fini dell’ottenimento del diritto alla mobilità, il cui bando è di prossima uscita, i due Corsi di perfezionamento sulla Metodologia CLIL e per Animatore Digitale consentono il conseguimento di un punto (punti 1);
  • per i docenti inclusi nelle graduatorie di merito, sempre ai fini della mobilità, il Corso sulla Metodologia CLIL produce l’acquisizione di un punto (punti 1);
  • per i docenti appartenenti alle Graduatorie d’Istituto per le Supplenze, rimanendo nell’ambito della mobilità, i due corsi producono un punto per i docenti di Prima Fascia, mentre per quelli di Seconda fascia il Corso sulla Metodologia CLIL ne produce 3 (tre) e quello per Animatore Digitale 1 (uno); infine, anche per i docenti di Terza Fascia che aspirano alla mobilità, il Corso CLIL produce tre punti e quello per Animatore Digitale 1 punto.

 

Ancora una volta Icotea scommette sul versante dell’aggiornamento professionale e della formazione continua (lifelong learning), aggiungendo un grande impegno nel campo dell’integrazione e del nuovo, attraverso la diffusione della cultura digitale.