Tra le migliaia di cose a cui pensare quando ci si trasferirsi all’estero è: la patente internazionale serve? Questo tema è forse uno dei più controversi al giorno d’oggi, su internet si trovano informazioni di ogni tipo, a volte contrastanti: ma serve o non serve? Vediamo di capirci qualcosa di più.

Guida sicura in tutto il mondo: tutto ciò che devi sapere sulla patente di guida internazionale

La libertà di viaggiare è un desiderio universale, e la possibilità di guidare in tutto il mondo è fondamentale per coloro che amano esplorare nuovi orizzonti. In questo articolo andremo quindi a vedere tutto ciò che c’è da sapere sulla patente di guida internazionale.

Clicca qui Fatti aiutare a trasferirti all'estero

Ma esattamente cos’è la patente di guida internazionale?

La patente di guida internazionale, spesso abbreviata come IDP (International Driving Permit), è un documento multilingue che accompagna la tua patente di guida nazionale. Non sostituisce la tua patente di guida originale, ma la integra, fornendo sia una traduzione ufficiale che una spiegazione sulle informazioni contenute nel documento nazionale. In pratica questo documento ha il compito di facilitare la comprensione da parte delle autorità della nazione dove ti sei trasferito o dove sei in vacanza.

È obbligatorio avere la patente di guida internazionale?

Questo documento è particolarmente utile quando si guida in paesi dove la tua patente di guida nazionale potrebbe non essere immediatamente comprensibile dalle autorità locali. Quindi ciò che vi consigliamo è quello di informarvi attraverso canali ufficiali dei rispetti paesi che visiterete.

Come si ottiene la patente di guida internazionale?

Ottenere un IDP è un processo relativamente semplice. Deve essere richiesto nel tuo paese di residenza, di solito presso l’ente responsabile delle patenti di guida. La richiesta richiederà tipicamente la presentazione di documenti come la tua patente di guida nazionale, una fototessera e un modulo di richiesta compilato. Assicurati di pianificare in anticipo, poiché il processo può richiedere alcuni giorni.

Facciamo bene attenzione a questo punto

La patente di guida internazionale è richiesta soprattutto a coloro che vanno in visita in una specifica nazione, ma invece coloro che si trasferiranno e prenderanno la residenza in quella nazione dovranno “traformare” la patente italiana nella patente della nazione ospitante. Anche in questo caso consigliamo di informarsi in base alla nazione dove vi siete trasferirti.

Seguici su Instagram