In questa pagina troverete tante offerte di lavoro per Baby Sitter a Valencia, scopriremo le mansioni che vengono solitamente affidate ad  una “canguro”, i guadagni e le condizioni lavorative. Ricordate di seguirci su Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle offerte di lavoro per italiani all’estero e di chiedere il nostro aiuto se volete trasferirvi a Valencia

Lavorare come Baby Sitter nella città di Valencia

Seguici su Instagram

Eccovi quindi le ultime offerte di lavoro per Baby Sitter a Valencia aggiornate ad oggi:

I guadagni dei Baby Sitter in Spagna

Sulla base dei dati raccolti da migliaia di babysitter e tate registrate nel paese, il prezzo medio all’ora nel 2024 è di 8,93 €. Questo prezzo è aumentato notevolmente rispetto al 2023, anno in cui il prezzo medio era di 7,91 euro. Tuttavia, il prezzo medio varia a seconda della parte della Spagna in cui ti trovi. Ecco perché abbiamo dato un’occhiata a diverse città della Spagna. La Comunità Autonoma con le tariffe più alte sono le Isole Baleari, con un prezzo medio di 9,28 euro, seguite dai Paesi Baschi, con un prezzo medio di 9,25 euro. All’estremo opposto, la Comunità Autonoma con le tariffe più basse è l’Estremadura, con un prezzo medio di 8,65€. In generale, la differenza tra il prezzo medio più alto e quello più basso delle Comunità Autonome spagnole è di mezzo euro. A Valencia una babysitter può guadagnare tra i 7,63€ e gli 8.5€ all’ora. Tieni presente che questa è semplicemente una media. Ci sono altri fattori che influiscono sul prezzo della Baby Sitter, come il numero di bambini, i compiti aggiuntivi o l’esperienza della babysitter o della tata. Se volete sapere quanti soldi vi servano per vivere in questa fantastica città spagnola, potete leggere il nostro articolo sui soldi che servono per vivere a Valencia.

Il salario minimo di una Baby Sitter

Nel determinare quanto pagare la babysitter, è importante considerare innanzitutto il salario minimo interprofessionale e come è applicabile alla situazione. In Spagna, una baby sitter o tata è considerata un dipendente domestico che lavora a ore e su base esterna, quindi il loro SMI per ora lavorata è di € 7,82. Tuttavia, i cosiddetti “alla pari”, essendo interni alla casa in cui lavorano, non sono regolati da questo salario minimo. Tieni presente che questo è il salario minimo e che fattori come l’esperienza professionale possono far aumentare questi stipendi. Alla fine, la decisione dipende da ciò che la famiglia ritiene migliore e da ciò con cui si sente più a suo agio. Decide la famiglia se pagare meno soldi (per ogni ora lavorata) perché un profilo non ha esperienza oppure pagare di più se hai visto che la baby sitter ha 2 anni di esperienza e ha il certificato di primo soccorso. Ricordatevi inoltre che abbiamo pubblicato un’altra pagina con le offerte di lavoro per Baby Sitter a Barcellona.

I compiti e le responsabilità dei Baby Sitter

Oltre a garantire il benessere e l’intrattenimento dei bambini, una baby sitter o una tata potrebbero dover svolgere altri compiti. La baby sitter  e la famiglia dovrebbero concordare eventuali compiti o responsabilità extra che la tata dovrà svolgere. Questi compiti extra possono aumentare significativamente il prezzo del canguro.

Compiti a casa: a volte, alcune famiglie preferiscono che le tate si occupino di alcune faccende domestiche mentre loro si prendono cura dei loro figli. Alcuni di questi compiti possono includere passare l’aspirapolvere, cucinare e/o organizzare la casa. Se un canguro è disposto a svolgere questo tipo di compiti, può accettare di svolgerli. Naturalmente, la famiglia dovrà essere preparata perché questi compiti solitamente aumentano il prezzo che chiederanno in cambio del loro servizio.

Aiuto con i compiti: è possibile che la babysitter abbia conoscenze su un argomento specifico o abbia studi sufficienti per poter aiutare i bambini a fare i compiti ogni volta che ne hanno bisogno.

Ritiro ed eventuale trasporto a destinazione: la famiglia può anche chiedere alla baby sitter di prendere i figli o di portarli in un determinato luogo. Ad esempio, può andare a prendere i bambini a scuola e portarli agli allenamenti di calcio. Non tutte le baby sitter sono così flessibili e, quindi, potrebbero chiedere più soldi per questo servizio extra.

Cura degli animali: nel 2021, il 50% delle famiglie spagnole aveva animali domestici e in Spagna si contano circa 28 milioni di animali domestici. Quindi è probabile che la baby sitter dovrà avere a che fare con gli animali e anche prendersi cura di loro, facendo loro una passeggiata o dando loro da mangiare. Ciò può anche aumentare il prezzo.

Programma di cura dei bambini: la cura dei bambini può variare a seconda del momento della giornata in cui viene svolto. Molte famiglie tendono a pagare un po’ di più le baby sitter o le tate che lavorano durante il giorno rispetto a quelle che lavorano solo il pomeriggio o la sera, poiché il bambino riposerà principalmente. Tuttavia, le baby sitter che si prendono cura dei bambini dopo la mezzanotte o quelle che si prendono cura dei bambini durante la notte spesso fanno pagare più della tariffa media.

Diversi bambini: la baby sitter dovrà occuparsi di più di un bambino? Ciò può aumentare l’importo richiesto per i loro servizi a causa della responsabilità e dello sforzo aggiuntivo che comporta dover prendersi cura di più bambini contemporaneamente.

Età dei bambini: i bambini sono ancora piccoli e necessitano di molta supervisione? Pertanto, il prezzo pagato per una baby sitter è solitamente più alto di quello pagato nei casi in cui i bambini sono più grandi e non necessitano di tanta supervisione. Questo perché la differenza nel carico di lavoro è significativa. I bambini più grandi possono fare molte cose da soli, come andare in bagno.