Chi lavora gratis è un fesso? Assolutamente no, o almeno non sempre. La nostra amica Koala da Londra ci aiuta a capire quando lavorare gratis è una buona cosa e quando invece no.

Spesso quando si cerca lavoro a Londra come commessa, barista o cameriere ci viene richiesto di fare un giorno di prova non retribuito (di solito non dovrebbe superare le 3-4 ore, ma…).

Lavorare gratis a Londra

Lavorare gratis a Londra

Come vi abbiamo anticipato, quando cerchiamo lavoro a Londra come cameriere o cameriera, in negozi come commesso o commessa, addetti alle pulizie e simili, spesso ci viene richiesto di fare una prova non pagata. Vi assicuriamo che uno dei metodi migliori per trovare lavoro è proprio dare il massimo durante questo periodo trial (cosi solitamente lo chiamano) e cercare di far capire che siete una persona affidabile. Ma facciamo attenzione, questo trial non dovrebbe superare le 3-4 ore. Se notiamo che il datore di lavoro se ne sta approfittando, fategli subito capire che potete rimanere a lavorare tutta la giornata, ma a questo punto non si tratterebbe più di un trial, ma di una giornata lavorativa (o almeno mezza giornata va pagata).

Un altro discorso simile riguarda i tirocini. I tirocini sono periodi formativi che spesso non sono retribuiti, ma a differenza della cultura italiana, sono molto importanti per la crescita professionale. Non si viene trattati come dei “tutto fare” da sfruttare, ma come dei veri e propri lavoratori. Per cui è vero che non si viene pagati, ma così si ha la possibilità per 3-6 mesi di imparare un importante lavoro e avere poi delle ottime possibilità per trovare la vostra via professionale.

Se siete interessati ai tirocini, potete guardare la nostra sezione dedicata qui: TIROCINI.