Coronavirus: non è assolutamente vero che in Germania sono aumentati i contagi. Uno dei temi più interessanti di questa ultima settimana è stato quello della situazione tedesca. Dopo aver deciso di “allentare la corda” si era parlato di un nuovo aumento dei casi. Non sappiamo se era una notizia fondata su qualche dato statistico o soltanto una fake new, ma rimane il fatto che in Germania i casi nell’ultima settimana sono andati a calare. Andiamo a leggere tutte le considerazioni sui dati dell’ultima settimana a livello internazionale.

 

Coronavirus: non è assolutamente vero che in Germania sono aumentati i contagi

 

Anche questa settimana abbiamo continuato il monitoraggio dei dati internazionali per capire come la situazione si stia evolvendo (qui potete leggere l’aggiornamento della settimana passata: https://viviallestero.com/coronavirus-i-dati-dellitalia-in-confronto-alle-altre-nazioni/).

Il dato che più risalta è senza dubbio quello statunitense, anche se oramai da qualche giorno non ci meravigliamo più. Infatti gli USA sono la nazione con più nuovi contagi nell’ultima settimana sommandone altri 201 mila. A seguire troviamo la Russia (con quasi 54 mila nuovi casi) e poi a sorpresa il Brasile (con più di 37 mila nuovi contagi). Negli ultimi 7 giorni l’Italia ha visto 13.042 nuovi contagi, ben 5.700 in meno della settimana precedente.

Come sempre, per avere un rapporto più equo tra le nazioni, paragoniamo i dati dei contagi con la popolazione. Anche in questa statistica troviamo al primo posto gli Stati Uniti che vedono 0,61 nuovi casi ogni mille abitanti. Poi il Regno Unito con 0,50 e a seguire la Spagna con 0,43 nuovi casi ogni 1.000 abitanti. L’Italia ha diminuito abbastanza questo rapporto, infatti ha sommato “soltanto” 0,21 nuovi casi negli ultimi 7 giorni.

Se prendiamo in considerazione i dati non dell’ultima settimana, ma quelli generali dall’inizio della pandemia, vediamo che gli USA hanno superato abbondantemente il il milione di contagi, mentre la Cina è uscita dalle prime 10 nazioni con più casi.

Anche in questo caso analizzare i dati totali senza tenere in considerazione le dimensioni delle rispettive nazioni non ha molto senso, per cui abbiamo calcolato il numero dei contagi per ogni 10 mila abitanti. La nazione più colpita rimane la Spagnail Belgio ed in terza posizione ora ci sono gli Stati Uniti. L’Italia scende di una posizione, da quarta passa ad essere la quinta nazione con più casi per ogni 10 mila abitanti.

Passiamo finalmente ad affrontare il tema della nazione tedesca. Su molti giornali italiani era apparso il fatto che, dopo aver deciso di “allentare la morsa” e di far ripartire l’conomia nazionale, in Germania fossero ri-aumentati i casi, ma la tabella qui sotto ci indica che non è assolutamente così.

Considerazioni di questa settimana:

Negli ultimi 7 giorni gli Stati Uniti sono stati la nazione con più casi sia in senso generale che in rapporto al numero degli abitanti.

 

La Svizzera ha notevolmente diminuito il numero dei nuovi casi.

 

L’Australia, grazie anche alla bassissima densità, la si può tranquillamente considerare fuori dalla crisi del coronavirus. Infatti i nuovi casi sono meno di 20 al giorno.

 

Allarmanti invece i dati del Canada, unica nazione tra quelle più importanti che ha visto nelle ultime settimane un aumento dei contagi.