Coronavirus: nell’ultima settimana in Germania i contagi sono raddoppiati! E’ scattato un nuovo allarme sia in Cina dove Pechino ha cancellato 1.200 voli e ha iniziato una sorta di lockdown ed anche in Germania dove i numeri dei nuovi contagi sono raddoppiati rispetto alla settimana precedente. Andiamo a vedere l’analisi completa dei dati internazionali di quest’ultima settimana (dal 15 al 21 giugno 2020) e vi ricordiamo che potete leggere l’analisi della settimana precedente in questo link: https://viviallestero.com/coronavirus-fuori-europa-la-situazione-e-ancora-molto-difficile/.

 

Coronavirus: nell’ultima settimana in Germania i contagi sono raddoppiati!

Questa settimana abbiamo aggiungo tre nazioni nella nostra analisi: il Perù (che ha una situazione molto allarmante, tanto da balzare subito in prima posizione), il Portogallo (per rapportarlo all’Italia e alla Spagna) e la Nuova Zelanda (per avere almeno due nazioni oceaniche insieme all’Australia). Non sorprendono più i dati del Brasile che anche questa settimana ha contato più nuovi contagi di tutte le altre nazioni (220 mila). A seguire troviamo gli Stati Uniti (188 mila) e poi l’India (93 mila). In quest’ultima settimana l’Italia ha visto 1.510 nuovi contagi, quattrocento in meno rispetto la settimana precedente.

L’analisi più precisa la possiamo fare mettendo a confronto il numero dei nuovi contagi con la popolazione dei rispettivi paesi. Anche in questo caso il Brasile ha una situazione più che allarmante visto che conta più di 1 nuovo contagio ogni mille abitanti. Poi troviamo l’altra nazione sud americana del Perù (0,65) e poi gli Stati Uniti (0,57).

Se prendiamo in considerazione i dati totali e non soltanto dell’ultima settimana, notiamo che il Brasile ha superato il milione di contagi, mentre il Regno Unito ha superato i 300 mila.

Anche in questo caso andiamo a paragonare i dati totali col numero di abitanti. Come vi abbiamo anticipato questa settimana abbiamo aggiunto tre nuove nazioni alla nostra analisi. Una di queste è il Perù proprio perché la sua situazione è tragica. In rapporto alla popolazione ha più contagi degli Stati Uniti (74,65 contagi ogni 10 mila abitanti conto i 70,44 negli States). In terza posizione troviamo la Spagna con 62,08.

Nella tabella qui sotto potete vedere quali sono le nazioni che hanno aumentato i contagi settimanali (in rosso) e quali invece li hanno diminuiti (in verde). Qui notiamo che la Germania è passata dai 1.801 nuovi contagi della settimana passata ai 3.715 di questa settimana. Sembra che sia scoppiato un nuovo focolaio e nelle prossime analisi terremo sotto osservazione questa situazione per vedere se riusciranno a contenere i contagi. Continuate quindi a leggere i nostri aggiornamenti settimanali per vedere come evolverà questa situazione. Il Messico è in continua crescita e l’Iran, dopo la diminuzione della settimana passata, ha visto di nuovo un importante aumento.

Considerazioni di questa settimana:

La Nuova Zelanda, come anche l’Australia, può tranquillamente considerarsi fuori dalla crisi Coronavirus. Nonostante questo, il rilascio dei visti dovrebbe essere bloccato fino a fine 2020.

 

Il Messico è l’unica nazione che vede il numero dei nuovi contagi aumentare di settimana in settimana senza nessuna sosta.

 

La Svezia sta iniziando, si spera, una nuova fase. Da due settimane consecutive i numeri stanno scendendo anche se sono ancora importanti.

 

Il Portogallo, di cui poco si è parlato, ha comunque un rapporto nuovi contagi/popolazione da tenere sotto controllo (0,23 nuovi contagi ogni 1.000 abitanti soltanto l’ultima settimana). Speriamo che si riesca a migliorare anche nella nazione portoghese.