Affrontare un colloquio di lavoro è come un esame, la tensione è alta e bisogna farsi trovare pronti per superarlo. In questo articolo ad esempio vogliamo spiegarvi come affrontare un colloquio di lavoro a Londra. State cercando lavoro nella capitale londinese? Che sia un lavoro qualificato o un lavoro non qualificato (tipo cameriere) bisogna prepararsi. Ovviamente ci si prepara diversamente in base al tipo di lavoro, ma bisogna prepararsi ed in questo articolo cercheremo di darvi qualche consiglio per avere un miglior esito.

Come affrontare un colloquio di lavoro a Londra

Come affrontare un colloquio di lavoro a Londra

Vi trovate a Londra, avete spulciato le varie opportunità di lavoro sul nostro sito (clicca qui per accedere alle offerte di lavoro a Londra), su altri siti, su giornali e col passaparola, e adesso siete stati chiamati per un colloquio in quanto hanno letto il vostro Curriculum Vitae (leggete qui come ottimizzare il CV) e sono interessati al vostro profilo.

E ora? Magari siete al vostro primo colloquio di lavoro in lingua inglese e siete molto tesi. E’ normale, non siete gli unici. Però non fatevi prendere troppo dal panico perchè ci siamo noi ad aiutarvi e a darvi qualche piccolo segreto per superarlo al meglio.

Una premessa: questi consigli non sono validi solo per Londra, ma lo sono per tutte le città del Regno Unito, Irlanda e le altre nazioni di lingua inglese.

 

Il colloquio sarà più o meno lungo, più o meno difficile in base alla tipologia del lavoro. E’ abbastanza ovvio che il colloquio per un cameriere sarà molto più breve rispetto ad un colloquio per un lavoro molto qualificato.

Qui di seguito vi riportiamo alcune delle domande che vi sottoporranno. Vi consigliamo di prepararvi le risposte in inglese. Fra parentesi indicheremo se sono domande che faranno per lavori qualificati, lavori non qualificati o entrambi.

 

Eccovi le domande:

  • Presentati (Entrambi)
  • Se fossi al nostro posto, per quale motivo ti dovremmo assumere (lavori qualificati)
  • Che disponibilità di orario e giorni della settimana puoi offrirci (lavori non qualificati)
  • Hai esperienze lavorative in gruppo e che ruolo generalmente “ti prendi” in un gruppo lavorativo? (lavori qualificati)
  • Se ti trovassi in una situazione del genere (spiegazione di una situazione attinente al ruolo per il quale ti sei candidato), come ti comporteresti? (lavori qualificati)
  • Hai un cliente che sta facendo un reclamo sul tuo operato, come ti comporteresti? (Entrambi)
  • Che stipendio vorresti ricevere* (lavori qualificati)

 

*= fate bene attenzione a questa domanda, non sottovalutatela. E’ una domanda che non viene mai posta durante i colloqui in Italia, invece nei paesi anglosassoni per i lavori qualificati viene spesso sottoposta. Dovete farvi trovare pronti perchè non dovete chiedere troppo poco (starebbe a dire che non vi valutate abbastanza), nè troppo alto. Quindi fate un veloce studio degli stipendi medi per quel ruolo in quella zona, e dite una cifra simile.