Conosciamo da tempo Giordano ed il suo blog. I suoi post sono sempre ben scritti e molto divertenti. Oggi vi vogliamo far conoscere dei post che ha dedicato al tema dei colloqui e della ricerca di un lavoro a Sydney (ma la maggior parte delle regole sono valide per qualsiasi parte del mondo).A chi di voi è capitata una scena del genere?

Colloquio di lavoro a Sydney

Colloquio di lavoro a Sydney

“- Pronto?

– Si salve, sono XY (al primo colpo non si capisce mai chi c***o stia chiamando) sto cercando Giordano, sei tu?

– Si sono io, buongiorno! (blateri il tutto mentre servi l’ennesima cena all’ennesimo cinese, cercando di riportare alla memoria l’infinita serie di persone e aziende che potrebbero avere il tuo numero, ma sperando che sia decisamente un’azienda e non un tuo amico che ti propone l’ennesimo party).

– Ah salve, ti chiamo per conto dell’azienda XXXYYY (anche questo non si capisce mai) a cui hai mandato un curriculum qualche giorno fa.

– Ma certo, ho capito benissimo! (falso) sono felice di sentirti (c***o mi sa che ci siamo).”

 

Questa è una telefonata che ha ricevuto il nostro amico Giordano, ma a quanti è successa una cosa del genere. Quando arriviamo in una nuova città e in una nuova nazione cominciamo ad inviare CV a raffica. Soprattutto succede se non abbiamo un profilo molto qualificato (o la conoscenza della lingua non è ottima), per cui ci candidiamo per mille offerte nel settore della ristorazione e dei bar. Spesso il casino aumenta per via dell’utilizzo di quei siti dove ci sono offerte di lavoro pubblicate da più datori di lavoro o da più agenzie di recruitment. A volte il nome dell’azienda che sta pubblicando l’annuncio non viene nemmeno scritto per cui faremo sempre finta di sapere chi sono, che abbiamo mandato la candidatura solo a loro e che vorremmo lavorare solo ed esclusivamente in quel ruolo.

Per cui a qualsiasi fra del tipo “Siamo l’azienda XXXX, ti chiamiamo perchè ti sei candidato all’annuncio per il ruolo YYYY”, tu risponderai sempre entusiasta come se stessi aspettando da tempo quella chiamata…ma in realtà non sai nemmeno chi siano e cosa ti stiano offrendo.