Blog di una professoressa nel Burkina Faso

Volontari in Africa

Volontari in Africa

Sapevate che “vado a fare la volontaria in Africa” è una delle frasi più ripetute dalle 20enni alla prima crisi esistenziale? La percentuale poi di persone che effettivamente partono per un progetto del genere sfiora l’uno percento. Non esistono infatti soltanto italiani che si trasferiscono all’estero per trovare lavoro, ma esistono anche italiani che si trasferiscono per migliorare la propria vita e quella di persone molto meno fortunate.

Abbiamo il piacere di ospitare questo blog di una professoressa che insegna in Burkina Faso. In questo post ci racconta il suo incontro con Enrico e Maria, due persone fantastiche. Questi due italiani stanno costruendo una struttura in un villaggio sperduto per accogliere bambini abbandonati. Si parla spesso (troppo) degli italiani furbetti e si parla pochissimo di questi esempi eccellenti.

Come possiamo aiutare l’Africa?

Come possiamo aiutare l’Africa?

L’Africa è un continente povero. Ci sono nazioni che stanno un po meglio, ma molte altre vivono in condizioni estreme. Uno di questi è il Burkina Faso, nazione dove la nostra amica presta servizio. Il tema di questo articolo è “Come possiamo aiutare l’Africa?”. Chiunque di voi sia stato in Africa e abbia vissuto per un periodo con loro può capire di cosa si parlerà. Infatti quando si pensa all’aiuto che si può offrire a questo continente, si pensa subito ai soldi.

Sono davvero convinta che sapere, qualunque tipo di sapere, sia potere

Sono davvero convinta che sapere, qualunque tipo di sapere, sia potere

In questo articolo vi parleremo del volontariato in Burkina Faso (Africa).

“Con tutto il bisogno d’aiuto che hanno in Burkina Faso che senso ha fare dei corsi di lingua italiana?”  Questa è la domanda che si è sentita più e più volte fare da tante persone. La nostra professoressa in questo articolo ci racconta il perchè di questi corsi, della loro importanza e di quanto senta importante il suo progetto.

Il suo concetto è “Sono davvero convinta che sapere, qualunque tipo di sapere, sia potere” per cui anche il corso d’italiano è importante in questa terra cosi povera e lontana.

Torno in Africa

Torno in Africa

Da quando ho avuto il piacere di vivere in Burkina Faso, soffro anch’io di questo famoso male. Avete mai sentito parlare di “mal d’Africa”? Solitamente si tratta della mancanza del continente nero e ne soffre chi è tornato a casa dopo averci vissuto per un certo periodo. All’inizio le differenze sono tante con la nostra cultura e l’ambientamento è difficile, ma una volta superata la prima fase ti innamori del loro stile vita senza stress. La “nostra” professoressa è tornata da più di 6 mesi dal Burkina Faso e ora sta organizzando la nuova partenza.

L’Africa ti fa combattere le tue paure

L’Africa ti fa combattere le tue paure

L’Africa ti insegna tante cosa nuove fra cui anche combattere le tue fobie e paure. Quando vivi in un contesto così diverso come può essere questo del Burkina Faso, tutte le tue percezioni cambiano. Infatti ciò che per noi può essere considerato assurdo per loro è la più semplice e scontata delle normalità. Ciò che per loro non ha alcun senso, per noi è ovvio e senza avremmo una crisi di nervi.

La vita notturna in Burkina Faso

La vita notturna in Burkina Faso

La notte africana è veramente buia, poche luci in giro e tanto silenzio. Per noi europei avere il coprifuoco è una condizione inconcepibile e sconosciuta. E quando ci capita, stiamo male. La professoressa che insegna italiano in Burkina Faso e che scrive in questo blog ci racconta della sua vita notturna a Ouaga. Dal tramonto in poi le è stato sconsigliato di uscire, ciò vuol dire barricarsi in casa e visto che vive da sola la noia prende il sopravvento. Le ore sono interminabili, le notti lunghissime.

I miei primi giorni in Burkina Faso

I miei primi giorni in Burkina Faso

Passare dall’Italia al Burkina Faso, dalla ricca Europa alla povera e suggestiva Africa non mai semplice. E’ bello ed allo stesso tempo anche molto triste, ma devo dire che questa esperienza come italiana in Burkina Faso mi sta segnando molto. L’Africa segna tutti, non ti lascia mai indifferente. Il famoso “mal d’africa” non è un’invenzione, ma è la verità. Anche Stefano, ideatore ed amministratore di Viviallestero.com, ce lo racconta nel suo blog dal Sud Africa. Andiamo a leggere cosa la nostra amica dal Burkina Faso ha da raccontarci.

Andare ad insegnare nel Burkina Faso

Da oggi abbiamo il piacere di ampliare la raccolta dei blog tenuti da italiani che vivono all’estero con il contributo di una professoressa che vive e segue dei progetti interessanti in Burkina Faso. Gestisce il blog insieme alla sorella che vive a Londra. I suoi articoli sono molto interessanti, sia per come sono scritti sia per i contenuti che ci illustrano una zona del mondo a molti sconosciuta.La professoressa ha deciso di trasferirsi in Burkina Faso ad insegnare la lingua italiana.