17 Giugno 2012. Mancano 160 giorni all’alba del mio giorno migliore.

Potessi realmente interloquire con voi in questo momento, sicuramente vi metterei sul piatto una bella frase fatta, uno stereotipo…non avendo però questa opportunità, decido da me e tra la notizia buona e quella cattiva ritengo che addolcire la pillola, prima, è sempre la scelta migliore.

Senza fare troppo la misteriosa ( un po’ però è inevitabile, sono pur sempre una donna ? ), condivido con voi la gioiosa novella: entro il 16 Maggio 2013 devo mettere piede nella terra dei canguri! Ebbene si, al Governo Australiano non dispiace che io faccia una visitina e mi è stato gentilmente, ma soprattutto celermente, concesso il Workig Holiday Visa…così è deciso dunque.

Passiamo ora all’altra “questione”.

Avere dei dubbi e risolverliAvete presente quando avete preso una grande decisione? Avete presente tutto il periodo che impiegate per informarvi, organizzare, pianificare? Avete presente quando tutto è oramai fatto e deciso e dovete solo aspettare? Bene, se la risposta è “SI”, allora sarete sicuramente in grado di calarvi nei miei panni.

Non essendo più distratta dalle solite questioni, mi è rimasto quindi un sacco di tempo per pensare.

Il risultato è stato un po’ disastroso, ma alla fine e come sempre, l’ho spuntata io.

Mi era venuta infatti la “brillantissima” idea di rimandare la partenza australiana per fare un salto di qualche mese nel Regno Unito, così giusto per migliorare l’inglese.

Il dubbio ha cominciato quindi ad insinuarsi nella mia vita: partire prima o rimandare?

Ovvio che saltavo da una decisione all’altra ogni tre giorni e non riuscivo a venirne a capo.

Mi sono così consultata con tante persone, cercando pareri oggettivi che non fossero frutto dei miei neuroni sovraeccitati.

Mi sono sentita un po’ come la Helen di “Sliding doors”: prendere la Tube o perdere la Tube?

In realtà la protagonista non aveva scelta e per questo l’ho terribilmente invidiata.

Alla fine il responso è stato unanime: non ti far fregare dalla paura, segui il piano originale e parti.

Ed è quello che farò 🙂

Se vi trovate anche voi in una situazione simile eccovi un consiglio: TROVATEVI UN HOBBY!!! Fidatevi, pensare troppo non sempre fa bene…diamo un po’ di soddisfazione anche all’istinto ogni tanto!

See u guys, alla prossima puntata dunque!

(Anticipazioni: non appena avrò finito di rileggere e correggere questo post, spegnerò il computer il più lentamente possibile, scenderò le scale ed andrò “finalmente” a dare la grande notizia a mia madre…)

Sara

Da oggi potete commentare il mio blog anche con il vostro profilo Facebook, proprio qui sotto!!