Blog degli italiani che vogliono partire

Mi presento, mi chiamo Elisabetta

E’ con piacere che ospitiamo il blog di Elisabetta che un lavoro a tempo indeterminato lo ha ottenuto, ma che dopo anni di sofferenza vuole trovare il coraggio di fare il grande passo e seguire i propri sogni.

Alcuni di noi, a causa di un accumulo di situazioni stressanti, in un momento particolare della propria vita, vorrebbero lasciare tutto, partire e non tornare più. Poi la situazione si normalizza – ma qual è la normalità? – e tornano alla vita di sempre, di cui sono comunque soddisfatti. Altri, invece, chi per desiderio di ricominciare e darsi altre possibilità, chi per spirito nomade e voglia di sperimentare diversi modi dell’essere, questa spinta a partire ce l’hanno dentro da sempre. Io appartengo a questi ultimi, ed è una condanna. Perché quando parti, tornare è spesso arduo. E così progetti altre partenze, finché ti ritroverai un giorno a non fare più il biglietto di ritorno.

Mi presento, mi chiamo Giulia

Mi presento sono Giulia, ho 28 anni, sono laureata in Lettere ed amo scrivere e leggere, due hobby che a quanto pare non vanno piu’ di moda. Sono nata a Catania, ma da quando i miei genitori si sono separati vivo con mia madre e mia nonna nelle Marche. Solo dopo aver preso quel benedetto pezzo di carta ho capito quanto fosse inutile per la mia carriera. A dire il vero la colpa e’ anche la mia, ancora prima di iniziare sapevo che uno dei pochi sbocchi professionali sarebbe stato l’insegnamento ed io per questa professione non mi sento assolutamente portata. Dopotutto sono una grande sognatrice e a quella eta’ lo ero ancora di piu’. Mai avrei pensato che passare quegli anni all’universita’ non solo non mi avrebbero aiutato, ma al contrario mi avrebbero giocato contro.

Oramai ho perso il conto di quanti curriculum vitae ho spedito mentre il conto delle risposte ricevute e’ abbastanza facile da tenere: 6, tutte negative.

Sto perdendo la pazienza, per un periodo ho anche pensato di essere caduta nella morsa della depressione.

November 18, 2011 Blog di Giulia, laureata, 28 anni